Parassiti intestinali sintomi: come riconoscere i vermi intestinali negli adulti

259
Parassiti intestinali sintomi

In molti pensano che il fenomeno dei parassiti intestinali sia poco diffuso, e che colpisca pochissime persone, soprattutto qui in Italia. Non potrebbe esserci credenza più errata: l’OMS dichiara che nel mondo ci sono circa 3 miliardi di soggetti colpiti da questo fenomeno, sparsi in tutti i Paesi, non solo quelli meno civilizzati, e la nostra penisola non è da meno.

Le cause dei vermi intestinali

Nella maggior parte dei casi, i parassiti entrano nel nostro corpo tramite il cibo ingerito: carne cruda o poco cotta, uova infette, verdura e frutta non lavata. In alcuni casi, però, si possono contrarre attraverso gli animali (anche domestici) o vivendo (anche viaggiando) in locali mal curati e di scarsa igiene generale.

Cosa provocano i parassiti intestali negli adulti

Una volta entrati, i vermi impediscono ai nutrienti di essere assorbiti dall’organismo e complicano la funzione di espletamento delle tossine nel sangue. Possono causare un’occlusione e bloccare i liquidi e gli alimenti nella pancia. Spesso il nostro sistema immunitario non ce la fa a dare un freno all’azione dei parassiti, e quindi ci ritroviamo con fastidiosissime irritazioni e infiammazioni, soprattutto dell’apparato digerente. E la cosa non è così innocua come si pensa.

Come capire se siamo affetti da parassiti intestinali – sintomi

Non è sempre facile capire di avere un ‘micro sistema’ attivo e dannoso all’interno dell’intestino, ma ci sono alcuni segnali che potrebbero essere un campanello d’allarme da non sottovalutare:

  • Poca voglia di mangiare con conseguente perdita di peso corporeo
  • Mal di pancia e allo stomaco
  • Colon irritabile con diarrea o al contrario stipsi
  • Glucosio impazzito nel sangue
  • Prurito intorno all’ano
  • Anemia
  • Fatica e dolori alle articolazioni
  • Ansia, stress e apatia
  • Nausea

Rimedi naturali contro i parassiti intestinali

Le infezioni parassitarie possono essere debellate sia tramite cure farmacologiche sia con cure naturali ugualmente efficaci ma meno aggressive. Consigliamo un prodotto già ampiamente utilizzato con successo da migliaia di persone: Germitox, un rimedio alternativo totalmente naturale e privo di effetti collaterali!

Cosa mangiare e come prevenire i parassiti intestinali

Per evitare di contrarre i vermi o per indebolirli una volta già presenti, consigliamo di includere frequentemente nella dieta la cipolla, le carote, i chiodi di garofano, la zucca e l’aglio.

Meglio invece evitare gli zuccheri complessi, i cibi precotti o raffinati, caffè e alcolici. L’acqua deve essere sempre abbondante per eliminare scorie e tossine. Suggeriamo anche di lavarsi frequentemente le mani, la frutta e la verdura e di informarsi, nei viaggi di lavoro o di piacere, circa l’acqua potabile dei rubinetti.